lunedì, novembre 19Città di Vittoria

2001 – Pasquale Scimeca

Share Button

Pasquale Scimeca  – Regista. Nato ad Aliminusa in provincia di Palermo il primo febbraio del 1956, dopo il liceo si trasferisce a Firenze dove frequenta l’università e si laurea in Lettere con una specializzazione in Storia contemporanea. Per alcuni anni insegna Letteratura e Storia, fino al 1989 quando fonda la cooperativa di produzione indipendente Arbash Film, e scrive dirige e fotografa il suo primo film lungometraggio in 16 mm: “La donzelletta”.
Nel 1992 dirige il suo secondo film, sempre in 16 mm. dal titolo: “Un sogno perso” con il quale partecipa al Festival del cinema di Taormina diretto da Enrico Ghezzi. Nel 1993, dirige il suo primo film in 35 mm. “Il giorno di San Sebastiano” con cui partecipa al Festival del Cinema di Venezia nella sezione “Vetrina del cinema italiano” e vince inoltre il Globo D’Oro come migliore opera prima.
Negli anni seguenti realizza diversi documentari, tra cui “Nella tana del lupo”, una produzione Rai, con il quale ottiene una menzione speciale al Festival del Cinema documentario di San Benedetto del Tronto.
Nel 1996, dirige il suo secondo film in 35 mm. “Briganti di Zabut” con il quale ottiene una menzione speciale al Festival di Taormina e vince il gran premio della giuria al Grosseto Film Festival.
Nel giugno del 2000 ultima edizione del film Placido Rizzotto con il quale partecipa al Festival del Cinema di Venezia nella sezione “Cinema del presente”. Oltre a scrivere e a dirigere i suoi film, Scimeca, come presidente di Arbash Film, svolge nel panorama del cinema italiano un importante ruolo di produttore e distributore indipendente.

 

Translate »
Zoom
Contrasto