lunedì, Aprile 22Città di Vittoria
Shadow

c) Il Porto – Il Faro

Share Button

 

La piazza, il porto, la via Messina, la Delegazione Municipale, il Mercato Ittico, il Faro o Lanterna e il lungomare.

La Piazza Sorelle Arduino già della Marina Italiana (la parte anticamente antistante allo scalo) è il vero centro di Scoglitti, sede degli spettacoli estivi. Oggi è ampliata rispetto al passato, dopo che è stata realizzata, a livello inferiore, una nuova piazzetta nell’area dell’antico scaro, ormai prosciugata, e che è destinata a parco giochi, davanti agli impianti del nuovo mercatino recentemente costruiti. Alla sinistra della piazza, dove finisce la via Napoli ed inizia la via Messina (un tempo la più importante della frazione per la spiaggia della Rinella e i suoi stabilimenti balneari), si apre lo slargo dove sorgeva l’antica torre, oggi ornato con statua di Sebastiano Messina dedicata al Pescatore. Da quella che un tempo era la punta di levante, dopo il Club Nautico, parte il lungo molo di levante, ricostruito su quello antico, di cui quasi triplica la lunghezza e con vaste banchine.  

Alla destra sorge invece la Delegazione Municipale, costruita negli anni ’80 del Novecento su progetto dell’arch. Giuseppe Areddia, in atto da ristrutturare. Oggi degli antichi magazzini per la lavorazione del pesce azzurro e del pomodoro nulla rimane.

Scendendo verso il porto, c’è il mercato ittico, poi il Faro o Lanterna, recentemente restaurato e che ad opera della Pro Loco è diventato un centro culturale di grande rilievo. Dopo il Faro si apre la riviera della Lanterna (già Gela), recentemente rifatta, con ampi piazzali ed una pista ciclabile. La costruzione dei nuovi moli ha trasformato il paesaggio e dove fino a qualche decennio fa si vedevano numerosi scogli oggi si apre una vastissima spiaggia, che aspetta solo di essere utilizzata al meglio.

 

Zoom
Contrasto