lunedì, Maggio 20Città di Vittoria
Shadow

c) Ex Cinema Excelsior

Share Button

    

Ex Cinema Excelsior (oggi condominio Pancari)

Dove oggi si innalza un anonimo condominio, fino agli anni ’50 sorgeva un cinema, l’Excelsior.
Ricordare i luoghi del cinema a Vittoria è importante, per l’enorme ruolo che l’invenzione dei fratelli Lumiére ha avuto anche nella nostra città.
Il cinema era proprietà Pancari ed era gestito dal cav. Giovanni Farfalla. Secondo Giovanna Paravizzini Dierna «nacque nel [1915, n.d.a.]. La facciata era caratterizzata da quattro archi con quattro lampioni che si accendevano la sera, prima della proiezione per avvisare il pubblico. L’interno del cinema era diviso in sala d’attesa e sala cinematografica, oltre naturalmente alla saletta di proiezione. La sala d’attesa era ricca di stucchi, grandi specchiere e tende. Le pareti erano ricoperte con tappezzeria damascata di colore rosso. Al centro della sala c’era un elegante divano rotondo di velluto rosso con passamaneria in oro. Negli angoli c’erano dei divani e lungo le pareti c’erano dei puffi di colore rosa. Il rosso dei divani era ripreso nelle cadute delle tende che ricoprivano gli stipiti delle porte. Sulla sinistra della sala c’era il botteghino e sulla parete di fronte c’erano tre porte per entrare nella sala di proiezione. La platea era costituita da tre diversi tipi di sedie: poltroncine di velluto rosso; sedie in legno, panche in legno. Il fascio di luce veniva fuori da una ruggente testa leonina. Al tempo del muto, per ridurre il rumore della manovella, c’era un sottofondo musicale (fino al 1934 suonava un pianista, poi dischi). Nel 1931 era il maestro Mario Maci, direttore della banda musicale di Vittoria, ad accompagnare al pianoforte la proiezione dei film muti (Zarino silloge) 
Capitava naturalmente che le didascalie fossero lette ad alta voce… Il cinema Excelsior fu chiuso durante la seconda guerra mondiale. Riaperto nel 1949 dai fratelli Leonardi, venne chiuso di nuovo perché la commissione di vigilanza dichiarò inagibili i locali e per l’alto pericolo di incendio. Per un periodo, l’Excelsior venne usato come sala riunione ed infine abbattuto nel 1969. Il primo film proiettato fu “La rosa insanguinata” e l’ultimo “Godzilla”
»1.

 

NOTE

1] Brano tratto da “L’evoluzione del cinema a Vittoria, in La memoria e il futuro, Distretto Scolastico 53, 2000. Ricordo di esserci stato anche io da piccolissimo, portato al cinema da mio padre o da mio fratello, alla fine degli anni ’50.

 

 

 

.

 

 

Zoom
Contrasto