lunedì, Maggio 20Città di Vittoria
Shadow

a) Palazzo Calì

Share Button

 

 

Palazzo Calì

Scendendo lungo l’antica via Duomo (poi Palermo ed oggi Bari), all’angolo con la via Palestro sorge il palazzo Calì (costruzione successiva al 1851), alto quanto quello Jacono, che gli sta di fronte nella parte lungo la via Palestro, ma molto più modesto (anni fa sentii dire di una presunta gara tra le due famiglie a chi alzasse di più…). Anche in questa dimora sono presenti decorazioni di Vito Melodia. Nell’androne è custodito un magnifico carretto siciliano, opera del mastro carrettiere Salvatore Buscarino di Modica e del pittore vittoriese Angelo Presente inteso Burritta, dono fatto a mons. Giuseppe Calì.

 

 

Zoom
Contrasto