venerdì, Maggio 24Città di Vittoria
Shadow

Parte I

Share Button

INDICE DELLA PARTE I

1. Dall’antica chiesa di San Giovanni allo stradale di Forcone e a Boscopiano
   a) La Venerabaile Matrice Chiesa sotto titolo di San Giovanni Battista. Box San Giovanni o Santa Rosalia?
   b) La chiesa della Trinità.
   c
) Il quartiere della Trinità oggi.
   d)
Ville a Boscopiano
   e) L’aeroporto nell’antico Cannamellito –
Box. L’industria dello zucchero a Vittoria (1641-1645) – Box Breve storia del vigneto   vittoriese. 
   f) L’autoporto a Piano Crivello.

2. Piazza Enriquez
   a) I
l Castello (ex Carcere già Museo Polivalente Virgilio Lavore (oggi istituendo Museo Digitale).
   b) I Magazzini del Conte  – Box Dal Monastero di  Santa  Teresa all’Officina Elettrica  Municipale.
   c) Sala del Consiglio Comunale, intitolata a Salvatore Carfì.
   d) La Sala per Esposizioni, intitolata a Giuseppe Mazzone.
   e) Le antiche case del Beneficio nella piazza del Castello.

3. La via Cavour da Piazza Enriquez a Piazza del Popolo.
   a) La basilica di San Giovanni Battista o Chiesa Madre.
   b) Le feste e la fiera di San Giovanni.
   c) Le Confraternite
  d) Il Museo Diocesano d’Arte Sacra, in via Cavour 51. 
  e) L’Oratorio della Congregazione del SS.mo Crocefisso e il Venerdì Santo.
  f) Il vecchio Teatro in via Cavour. Altri palazzi notevoli – Box Atto del 31 agosto 1674 (notaio Biagio Cannizzo).

4. La Piazza del Popolo ieri e oggi – Box La Piazza nella prima metà del Settecento
  a) La chiesa e il convento della Grazia.
  b) La Società Operaia di Mutuo Soccorso oggi Ferdinando Jacono.
  c) La Biblioteca
  d) L’ospizio di Matteo Terranova
  e) il vecchio Municipio
   f) il Memoriale della Pace  –
Box. L’ospedale di Matteo Terranova nell’Ottocento.
  g) Il Teatro Comunale Vittoria Colonna.
  h) Il Monumento ai Caduti.
  i) La Sala Emanuele Mandarà (già Mercato del Pesce o Pescheria) in via Cialdini.

5. La via Bixio dalla Sala Mazzone alla via Milano.

  a) Il Giudicato Mandamentale poi Studio della Musica.
  b) La Piazza “Vittoria Colonna” o San Vito. Box. La chiesa di San Vito: un vero e proprio scrigno perduto di opere d’arte. – Box   Benefattori della chiesa di San Vito dal 1623 al 1748.
  c) Palazzo Jacono-Rizza, oggi Palazzo di Città.
  d) Altri palazzi lungo la via Bixio.
  e) Antica Cancelleria Comunale (già casa Rio-Jacono, oggi Mastragostino).
  f) Altri edifici notevoli lungo la via Bixio.

Zoom
Contrasto